Laser frazionato 1540 nm

E' una procedura minimalmente invasiva che permette di ottenere una pelle più liscia, più sana, e di aspetto più giovane. Sebbene sia effettuato tipicamente sul viso può anche essere effettuato su collo, decoltè e mani.
Tale tipo di trattamento è utile per migliorare l'aspetto di una cute che ha subito danni da reiterate esposizioni al sole e migliora il tono della cute, minimizzando le piccole rughe e andando ad agire sulla produzione delle fibre collagene; si utilizza per schiarire macchie solari o senili, nella couperose, nell'acne rosacea, nell'acne attiva o su residui cicatriziali.
La procedura richiede 15-45 minuti, secondo il formato della zona da trattare. Durante la seduta il manipolo viene appoggiato delicatamente sulla zona da trattare e spostato ad ogni impulso in modo da coprire l'intera area.
Tale procedura deve essere ripetuta ripetuta in serie di 4-6 trattamenti, ogni quattro settimane, per raggiungere i risultati ottimali. Il numero di trattamenti può variare secondo la zona e lo stato della pelle. I risultati migliorano e diventano più evidenti dopo ogni trattamento e nei sei mesi successivi.Si consigliano, inoltre, due sedute di mantenimento da effettuare ogni anno.
Il disagio post-trattamento è minimo e consiste in un arrossamento evidente e un lieve gonfiore dell'area trattata che durano circa 24-48 ore.

Epilazione Permanente

La rimozione laser-assistita dei peli permette una depilazione molto duratura su ampie zone del corpo, con minima dolorabilità, e senza lasciare esiti cicatriziali.
I maggiori benefici si hanno in soggetti con cute chiara e peli scuri in quanto la melanina presente a livello epidermico può interferire con meccanismo competitivo nell'assorbimento della luce laser del follicolo.
Il principio su cui si basa l'epilazione laser è quello della "fototermolisi selettiva" che consiste in un riscaldamento del follicolo pilifero attraverso la cute utilizzando lunghezze d'onda che permettono di ottenere il massimo effetto biologico con minimo danno dei tessuti circostanti.La distruzione completa del follicolo diventa più efficace solo in una particolare fase del ciclo biologico del pelo. Si tratta della fase anagen cioè della fase di crescita del pelo. In questa fase il pelo è più lungo e il follicolo pilifero è particolarmente ricco di melanina e diventa quindi un facile bersaglio per il raggio laser.
Per questa stessa ragione la depilazione tramite Laser necessita di più sedute (da 4 a 6 in media) durante le quali, ogni volta, vengono distrutti in maniera sicuramente permanente dal 20 al 30% circa dei peli. La depilazione mediante Laser si raggiunge dunque progressivamente, intervallando le sedute di 1 - 2 mesi, a seconda della zona, e a seconda del ciclo biologico dei peli a seconda cioè di quanto tempo i peli impiegano per ricrescere.
Le ultime sedute saranno ovviamente meno impegnative delle prime: oltre al numero inferiore dei peli che restano da trattare anche la loro qualità cambia notevolmente: infatti anche i peli delle zone trattate che ricrescono, sono comunque più sottili.
Il numero dei trattamenti può essere variabile dalle 3 alle 10 sedute in relazione al tipo di cute (fototipo chiaro o scuro), al colore del pelo, alla zona di trattamento, alle problematiche ormonali di base.
Il mese precedente e nei due mesi successivi al trattamento è sconsigliata l'esposizione solare o lettini abbronzanti.
I risultati sono duraturi e stabili nel tempo (attualmente il periodo di osservazione in letteratura è di circa 4 anni). Occorre tuttavia ribadire che dopo la fine del trattamento si prevedono alcune occasionali sedute di ritocco, mediante le quali trattare l'esigua percentuale di peli superstiti, prevedibile in un 10 % circa.