Mastoplastica sospensiva

La mastopessi è l' intervento che si utilizza per correggere la ptosi (perdita di tono e svuotamento dei quadranti superiori con conseguente abbassamento della ghiandola) della mammella senza riduzione o aumento di volume. L'operazione prevede una riduzione del tessuto cutaneo che permette di rimodellare la ghiandola mammaria spostandola più in alto insieme al complesso areola-capezzolo. La mastopessi non comporta un aumento di dimensione delle mammelle; qualora fosse richiesto un aumento di volume l'intervento potrà essere combinato con I'inserimento di protesi mammarie.
L'intervento può essere effettuato in anestesia locale con sedazione o in anestesia generale e prevede una cicatrice intorno all'areola e di una cicatrice verticale che dall'areola arriva al solco sottomammario. A volte risulta necessario praticare un'incisione che provoca un'ulteriore cicatrice a livello del solco sottomammario.
Le medicazioni ed i controlli post operatori sono essenziali in questo tipo di intervento per ottenere una guarigione ottimale riducendo al minimo la visibilità delle cicatrici.